I contenuti


Clicca sulle voci per avere maggiori informazioni sui singoli step.

Viene fatto ricostruendo, attraverso la storia professionale e formativa, le conoscenze professionali sviluppate dal candidato.  Vengono anche identificate le più importanti competenze trasversali del candidato (Soft Skill).
Vittorio Anfossi + il Candidato
È il punto chiave del percorso. Viene determinato col candidato tenendo conto di 3 elementi da combinare tra loro.
  • Competenze professionali e trasversali (che cosa sa fare e chi è) del candidato
  • Desideri e ambizioni; vincoli oggettivi.
  • Fattibilità (Situazione dello specifico mercato del lavoro.)
Vittorio Anfossi + il Candidato
Devono essere coerenti all’obiettivo professionale definito. Il CV può essere personalizzato caso per caso in funzione del destinatario e accompagnato da una lettera esplicativa. Il profilo Linkedin è, in linea di massima, fisso e deve essere strutturato in modo da essere trovato da chi ricerca profili simili all’obiettivo professionale.
Vittorio Anfossi + il Candidato
Secondo un indagine Isfol per circa un terzo delle posizioni occupate in Italia il candidato è stato reperito per passaparola. Di qui l’importanza di sviluppare e attivare un network di supporto alla ricerca del nuovo lavoro. Il candidato viene assistito nella costruzione e di attivazione del suo network. L’attività di networking è indispensabile per trovare le “posizioni nascoste”.
Vittorio Anfossi imposta il lavoro + il Candidato lo sviluppa


Il candidato viene assistito nella messa a punto di un file di aziende target (e dei relativi personaggi cui fare capo) e nella messa a punto e realizzazione di un piano di domande spontanee personalizzate.
Vittorio Anfossi imposta il lavoro + il Candidato lo sviluppa
Si calcola che in rete siano presenti circa un milione di annunci di ricerca personale. Viene messa a punto una metodologia che permette, con buona approssimazione, di accedere a quelli di interesse.
Come rispondere in maniera corretta. È da premettere che, dato l’elevatissimo numero di risposte che pervengono, il selezionatore ha circa 10 secondi per decidere se una risposta gli interessa o meno. Di qui la necessità di inviare risposte personalizzate: ho messo a punto una specifica metodologia.

Vittorio Anfossi imposta il lavoro + il Candidato lo sviluppa
La metodologia proposta riguarda 3 punti.
  • Le possibili tipologie di interlocutori: Head Hunter, società di selezione, figure aziendali (titolare, direttore del personale, responsabili di funzione etc.) e come interagire con ciascuno di essi.
  • L’ azienda con cui si interagisce: che cosa conoscere e come acquisirlo. Informazioni sulle singole persone.
  • Nuove metodologie di selezione: colloqui comportamentali, via Skype o telefono, selezioni digitali.
           Vittorio Anfossi
Ha l’obiettivo di trovare aree di miglioramento. Può essere fatto in maniera astratta o con riferimento a un colloquio del candidato programmato.
Vittorio Anfossi + il Candidato
È illimitata in termini di giorni e di ore